Intrecci, opera di Nuova Casa Serena

Fra le opere della Manifestazione d’arte contemporanea nella natura RespirArt 2016  ha generato grande stupore l’opera di landart creata da un gruppo affiatato di disabili che attraverso l’arte nella natura comunica forti emozioni. Sono gli ospiti di Nuova Casa Serena, a Cognola di Trento, dell’Anffas Trentino Onlus.

Sotto la guida delle operatrici Maria Rosa Eccel e Germana Cestele hanno realizzato un totem assemblando radici di alberi. L’installazione, posizionata vicino a Baita Caserina, è intitolata “Intrecci”. L’opera rivela un vortice di forme curiose, sorprendenti. Il vortice di una natura che stupisce perché non è mai lineare. Nel suo viaggio di ricerca della luce la creatura lignea offre ospitalità a un nido e ad alcune piantine.

Massimiliano Deflorian, direttore dell’Anffas trentina ha spiegato il significato dell’installazione con queste parole: “Intrecci rappresenta una metafora della vita. Sono legami che si creano, si sviluppano, si radicano nel cuore e nell’esistenza dell’intero Universo”.

Intrecci, RespirArt 2016.JPGrespirart pampeago fiemme 30.7.2016 by predazzoblog-049.jpg5 Intrecci dei ragazzi disabili Nuova Casa Serena Anffas Trentino RESPIRART 2016

Intrecci di Nuova Casa Serrena ANFFAS per RespirArt 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...